SETTEMBRE
DOMENICA
23
S. Rebecca, S. Tecla, S. Vittoria, S. Lino, S. Libera

Convegno Testimoni Digitali

Volti e linguaggi nell'era crossmediale
12/05/2010

Sabato 24 aprile con l’udienza in Vaticano, è terminato il convegno “Testimoni Digitali." organizzato dalla Cei.  Straordinaria la partecipazione, 1200 persone da tutta Italia, operatori del mondo della comunicazione, insegnanti, educatori, sacerdoti, vescovi, religiosi. La Chiesa era rappresentata in tutti i suoi carismi e vocazioni, e anche la nostra Ispettoria, nella persona di sr Cristina Platania.

La grande adesione all’iniziativa l’ha detta lunga sul bisogno di confrontarsi su questo tema quanto mai attuale. Stiamo entrando ormai a pieno titolo nel continente digitale “senza paure -è stato detto una volta per tutte- ma con saggezza e prudenza.” I rischi e i pericoli della vita “liquida” non devono scoraggiare e bloccare la testimonianza, ma al contrario portarla su un piano più alto che dia forma, sostanza e spessore alle relazioni in rete.

In questo “mare digitale” la Chiesa deve navigare con passione, ha detto il Papa, quell’ “essere per esserci” che Mons. Pompili, direttore dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali della Cei, ha ricordato nella sua introduzione all’udienza.

La “barca della Chiesa” non ha paura ed è pronta a “prendere il largo nel mare digitale”, nuovo confine del Terzo Millennio, ma senza alcuna “fiducia acritica” nei nuovi media, e stando ben attenta a contrastare i rischi che può comportare un mezzo “senza volto”, in cui la dignità della persona può essere facilmente misconosciuta e calpestata.