OTTOBRE
DOMENICA
21
S. Clementina, S. Orsola, S. Letizia, S. Orsolina, S. Lina

1. Al dottor Paolo Parodi

Data: 
Giovedì, 1 Gennaio 1874
Luogo: 
Casa di Maria A. [Mornese],

Ill.mo Signor Dottore1
1. La gratitudine che io e tutta questa Comunità sentiamo per la S.V. che gentile e premurosa si arrende ad ogni nostro invito con generoso disinteresse, mi spinge a scriverle queste poche righe per porgerle i più vivi ringraziamenti a nome pure di tutte le Suore.
2. E mentre mi é grata quest'occasione per augurarle un lietissimo anno, la prego di accettare il piccolo dono che le facciamo, qual lieve segno della nostra riconoscenza.
3. Voglia pertanto la S. V. accettarlo di buon grado come noi di tutto cuore l'offriamo; mentre io porgendole i saluti di tutte uniti ai miei, mi dico con tutta stima
Della S. V. Ill.ma


Umil.ma serva
Suor Maria Mazzarello M.[adre] V.[icaria]2

 

 

1Il dottor Paolo Parodi prestava il suo servizio a Lerma (Alessandria)e nei paesi limitrofi, tra i quali anche Mornese. Svolse per circa 40 anni la sua attività distinguendosi per competenza e dedizione. La lettera venne pubblicata in occasione del centenario della fondazione dell'Istituto FMA (cf L'amico di Lerma 65 [1972] 1,4).

  2Così veniva chiamata madre Mazzarello nei primi anni della fondazione dell'Istituto delle FMA. Lei stessa si compiaceva di questo titolo perché‚ esprimeva una certezza condivisa: la vera superiora dell'Istituto era la Madonna. Per questo la Madre era solita deporre ogni sera ai piedi della statua di Maria Ausiliatrice la chiave della casa di Mornese.