DICEMBRE
MERCOLEDI'
19
S. Fausta, S. Dario

16. Alle suore della casa di Borgo San Martino

Data: 
Sabato, 7 Dicembre 1878
Luogo: 
Mornese


Viva Maria Immacolata!


1. Ecco che ci avviciniamo alla bella festa della nostra Madre Maria SS. Immacolata. So che desiderate tanto un mio scritto ed io [sono] subito pronta ad obbedirvi con animarvi a far bene la novena, con tutto il fervore possibile e con l'osservare bene la Santa Regola.
2. Dunque bisogna che tutte ci mettiamo con impegno specialmente in questi giorni sì belli a praticare sinceramente la vera umiltà, a schiacciare ad ogni costo il nostro amor proprio, sopportare a vicenda con carità i nostri difetti.
3. Bisogna che facciamo anche con slancio e fervore le nostre pratiche di pietà, specialmente la Santa Comunione e studiandoci di essere esatte alla nostra Santa Regola, col praticare meglio i nostri Santi Voti di povertà, castità e obbedienza. Se faremo così, la Madonna sarà contenta di noi e ci otterrà dal Signore tutte quelle grazie che abbiamo bisogno per farci sante.2
4. In questi giorni ricordiamoci di rinnovare i buoni proponimenti che abbiamo fatto nei Santi Esercizi, preghiamo tanto per i nostri cari Superiori, per i bisogni della cara Congregazione e non dimentichiamo le nostre care sorelle defunte.
5. Dunque coraggio, lavorate volentieri per Gesù e state tranquille che tutto quanto fate e soffrite vi sarà ben pagato in Paradiso.
6. State sempre allegre nel Signore. Sono vostra

Aff.ma Madre
Suor Maria Mazzarello

 

1Di questa lettera si conserva una trascrizione autografa di suor Maria Sampietro, che la inviò all'AGFMA da Liège (Belgio). Lo scritto termina solo con l'indicazione: «L'année 1878» ed è privo del destinatario, per cui non siamo certi della completezza della lettera. E' difficile conoscere chi la portò in Belgio. Potrebbe essere suor Maria Gastaldi, presente a Borgo S. Martino nel 1878 e inviata in Belgio per l'apertura della casa di Liège nel 1891
2 E' significativo che nel proporre esplicitamente un programma di maggiore impegno in preparazione alla festa dell'Immacolata Concezione di Maria, la Madre ritorni sui temi fondamentali della sua spiritualità, senza aggiungere alcuna pratica devozionale straordinaria. Per onorare Maria, le FMA sono esortate a "praticare meglio" quanto già devono compiere ogni giorno.